La musica aiuta lo sviluppo celebrale del bambino!

La musica aiuta lo sviluppo celebrale del bambino!

Imparare la musica o a suonare uno strumento apre le porte a nuove comprensioni. Il cervello si sviluppa infatti ad un ritmo rapidissimo fino ai sei/sette anni e la musica contribuisce in modo essenziale allo sviluppo dei neuroni.

Prima dei tre anni di età strumenti giocattolo possono rappresentare una buona introduzione alla realtà musicale in grado di preparare il bambino per le fasi successive. Quando la mamma canta è di grande beneficio per il nascituro, infatti l’acquisizione sonora e musicale inizia già a partire dal quinto mese di gravidanza.

A tre anni i circuiti cerebrali di un bambino sono abbastanza maturi per iniziare lezioni strumentali e vocali. La voce è probabilmente lo strumento più importante, perché il canto è una via di comunicazione per la piena espressione di sé. Il pianoforte è di solito il miglior strumento musicale per cominciare, perché non richiede alcuna tecnica complessa immediata e con le piccole tastiere elettroniche il bambino può iniziare a leggere le note.

Lo studio della musica incrementa il rendimento scolastico; aumenta la capacità di ragionamento spazio-temporale (come leggere una mappa, realizzare puzzle, formare immagini mentali, riconoscere le relazioni tra gli oggetti, tutte competenze che si ritrovano nella scienza, nella matematica e negli scacchi). Nello studio della matematica per esempio si ritrovano rapporti, proporzioni, strutture ritmiche che sono anche nella musica.

La musica implementa il problem solving, ovvero l’insieme di capacità di analisi, valutazione e organizzazione delle idee. Sostiene il coordinamento oculo-manuale e del corpo. Espande le intelligenze multiple del soggetto e le competenze cognitive.

L’attività in orchestra promuove la cooperazione sociale verso un obiettivo comune.

La musica allena la memoria. Perfeziona le capacità di lettura e concentrazione applicate allo studio negli anni successivi. Nell’apprendimento del ritmo e del fraseggio la musica aumenta notevolmente l’alfabetizzazione, ovvero la lingua, la pronuncia, la grammatica e il vocabolario. Durante gli esami scolastici insegna agli allievi come gestire lo stress da prestazione perché essi imparano a comunicare ed esprime sé stessi. Aumenta il pensiero creativo e l’autostima generalizzata. La musica insegna anche la perseveranza e l’umiltà.

I bambini che studiano musica in genere hanno un atteggiamento più positivo, sono gioiosi e motivati, osano il nuovo e il cambiamento.
Non a caso Maria Montessori incluse musica e arte nel suo metodo per dare un insegnamento globale ai bambini di tutto il mondo.

L’Albero della Musica di Varese, scuola di propedeutica musicale e strumenti per bambini di ogni età propone corsi collettivi per bambini e corsi individuali per bambini ed adulti.  Prima lezione gratuita e sconto di 5 euro sulla seconda!

CORSI COLLETTIVI bambini

  • Propedeutica musicale 3-6 anni
  • Laboratorio sonoro: per sviluppare le attitudini musicali dei più piccini
  • Giocomusica 6-8 anni
  • Atelier musicale su ritmo, corpo e voce, con il flauto dolce
  • Teoria e solfeggio adulti e bambini, da 8 anni. Attraverso le composizioni di grandi maestri scopriamo le regole della musica

CORSI INDIVIDUALI adulti/bambini

  • Teoria e solfeggio
  • Clarinetto: Intrigante, elegante, lo strumento più amato da Mozart
  • Chitarra: Classica, elettrica, solista o d’accompagnamento
  • Basso elettrico: Suono vibrante, magmatico che va in profondità e risale come la lava di un vulcano
  • Batteria: Bacchette alzate e piede sulla cassa; coordinazione e senso di libertà, tutto in unico strumento.
  • Canto moderno: Dal repertorio moderno fino al jazz sperimentando le proprie capacità vocali
  • Pianoforte: Considerato il “principe” degli strumenti, versatile ed emozionante
  • Fisarmonica: grandi capacità espressive, dal folklore alla musica classica, unica nel suo genere
  • Oboe: strumento incantatore, dolce e aspro, scelto da Ennio Morricone per il celebre Gabriel’s oboe
  • Sax:si può parlare, piangere e gridare nel sassofono, proprio come si fa con la voce
  • Flauto traverso: l’usignolo dell’orchestra; strumento solistico, soave e melodioso
  • RIABILITAZIONE MUSCOLARE TRAMITE STRUMENTO (PIANO E PERCUSSIONI)
    Per migliorare il coordinamento motorio e la motricità fine

Informazioni e contatti:
L’Albero della Musica
via Vela 7 Varese
tel. 0332.820800,
www.lalberodeibambini.it

::pubbliredazionale::

Tags: varese,, scuola di musica, Albero della Musica, corso di musica per bambini

Iscriviti alla newsletter

 

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

ISCRIVITI

 
Vuoi segnalare un evento?
Contatta la redazione scrivendo a

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


non ti perdere SCONTI e OMAGGI!

ISCRIVITI