mail iconfb iconig iconinfo icon

Camminando tra le antiche Fornaci di Ispra

Camminando tra le antiche Fornaci di Ispra

A pochi chilometri da Varese, sul Lago Maggiore, ecco un itinerario divertente e alla portata di grandi e piccini tra paesaggi incantevoli, vecchie fornaci e freschi bagni: l'anello delle Fornaci di Ispra.

L’archeologia industriale può sembrare cosa da “grandi”… Ma a Ispra, in provincia di Varese, andare per vecchie fornaci è un’avventura coinvolgente per tutta la famiglia che riserva molte sorprese: paesaggi mozzafiato, un percorso divertente incastonato sulla scogliera del lago, ma anche la possibilità di un rinfrescante bagno. Le Fornaci di Ispra raccontano di una fiorente attività artigianale che si affermò a cavallo tra ‘800 e ‘900, quando, in questi singolari opifici, si otteneva, dalle rocce calcaree delle scogliere del lago Maggiore, la calce, la quale veniva poi caricata sui barconi e portata per via fluviale, navigando il Ticino e i Navigli fino a Milano.
Ecco perché le sponde orientali del lago Maggiore – da Ispra a Laveno a Caldè… – sono costellate di queste strutture oggi dismesse ma in parte restaurate.
L’itinerario delle Fornaci di Ispra parte dal lungolago di questa piccola cittadina, raggiungibile percorrendo la via Marconi in corrispondenza del Sacrario dei Caduti e scendendo quindi a sinistra in via Verbano.
Giunti sul lungolago, il percorso dell’Anello delle Fornaci inizia a destra. Superato il Caffè Vespucci (che propone un ricco menu a pranzo e cena) il sentiero raggiunge il lago. La camminata è nella prima parte davvero spettacolare tra passaggi intagliati nella roccia, piccoli ponti, passerelle sospese sul lago.

Il percorso abbandona quindi le rive del lago per continuare a mezzacosta, a sinistra (spalle al lago), dopo una lunga scalinata. Un’altra ripida scalinata nel bosco e incontriamo la prima fornace all’imbocco di via Valcanale (foto di apertura).

Continuiamo su questa via scendendo per strada asfaltata per incontrare la seconda fornace.


Gli scorci sul lago diventano di rara bellezza proseguendo verso la terza fornace, poco distante e circondata da un ampio prato ombreggiato affacciato sul lago, dove è possibile fare una sosta e magari consumare il pranzo al sacco o la merenda!


L’Anello delle Fornaci prosegue inerpicandosi sulla montagna, e svolgendosi quindi all’interno tra vie asfaltate, ma perde completamente d’interesse paesaggistico. Per questo conviene fissare la terza fornace come punto d’arrivo dell’itinerario per poi ritornare lungo il sentiero dell’andata.

Ecco alcune indicazioni:

  • il sentiero non è accessibile con passeggino;
  • sono indicate scarpe da ginnastica o da escursionismo;
  • il tratto sul lago ha qualche criticità per i bambini più piccoli.

Al rientro è possibile completare la gita con un bel bagno sulla piccola spiaggia del lungolago di Ispra nelle adiacenze del Caffè Vespucci.
Il tempo di percorrenza dell’itinerario è di circa 90 minuti.

A cura di Roberto Tognella

Tags: bambini , Varese e provincia, gite per famiglie con bambini,, l'anello delle fornaci di ispra

Iscriviti alla newsletter

 

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

ISCRIVITI

 
Vuoi segnalare un evento?
Contatta la redazione scrivendo a

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


non ti perdere SCONTI e OMAGGI!

ISCRIVITI